FESTIVAL DI SANREMO 2022 CON UN PICCO DI 25MILIONI DI TELESPETTATORI

Di Graziella Marchi

La 1^ puntata seguita dal 60,6% di laureati, dal 53% di target elementare, l’ 82,5% di telespettatori è stato tra i 15 ed i 24 anni.

La Conferenza Stampa odierna

Condotta da Stefano Varroni dell’ Ufficio Stampa RAI, la Conferenza Stampa odierna inizia con la soddisfazione e la felicità per il risultato per il grande lavoro svolto dalle scelte del Direttore Artistico Amadeus e dall’ intera RAI. Amadeus chiama in diretta Fiorello per un’ altra improvvisata gag tra i 2, e dice: “Fiorello è così, ci sarebbero mille anedotti da raccontare, lui è follia, genialità, stravaganza”. Il Conduttore parla della sua emozione quando ha introdotto la 72esima edizione quando hanno cantato i Maneskin ai quali è molto legato, anche x la loro educazione nel porsi, “abbracciando Damiano come fossi un papà” – afferma Amadeus.

La 2^ co-conduttrice di questa 2^ serata sara’ l’ attrice Lorena Cesarini. Nata a Dakar in Senegal da papà italiano e mamma senegalese, è laureata in Storia Contemporanea, ha iniziato la sua carriera con un ruolo in “Arance & martello”, film diretto da Diego Bianchi, è stata nel cast di un episodio di “I bastardi di Pizzofalcone” e si è fatta notare in SUBURRA. Dice l’ attrice “Il mio approccio al Festival è la felicità, l’ ansia, ma voglio divertirmi, farvi divertire, e conservare un’ esperienza bella e spero di entrare nel cuore di tutti”.

Claudio FASULO: “ringraziando tutti, anche i colleghi del marketing RAI che ci danno una notizia, ossia il dato dei giovani che seguono il Festival è passato negli ultimi anni dal 40 al 70%, ed è un dato che fa paura, e come azienda RAI ne siamo fieri”.

Prosegue Fasulo: “lanceremo stasera un contest che prevede 2 inni da destinare alla presenza dell’ Italia ai prossimi Giochi Olimpici. Il Contest verrà presentato durante questa 2^ serata da Arisa e Malika Aiane.

Gli ospiti di oggi saranno Laura Pausini e Checco Zalone, mentre non sarà presente Luca Argentero per problemi familiari.

Il Direttore di RAI UNO Stefano Coletta afferma: “Dietro dei profili professionali non c è mai nessuna volontà di veicolare ideologie, trasgressioni, mi vengono attribuiti codici che chi mi conosce lo sa, non stanno ne in cielo né in terra. Il gesto di Achille Lauro non lo avevamo visto in prova ed era un segno che riguarda sua madre, accogliamo con dispiacere che la Chiesa pensi ad una dissacrazione del Battesimo; ma in generale mi riferisco a persone che vogliono davvero leggere sempre dei codici di altro tipo che davvero nel mio caso non mi rappresentano. Credo che il linguaggio di Lauro secondo me non è detto che sia così come viene appunto interpretato”.