SANREMO2024: JOHN TRAVOLTA. CIÒ CHE I GIORNALI NON DICONO, MA SI SOFFERMANO SULL’ INUTILE POLEMICA DELLE SCARPE DA TENNIS DELL’ ATTORE.

Foto e testo di Graziella Marchi

John travolta si trova in Francia, vicino a Sanremo. Contatta il direttore artistico, Amadeus, glielo comunica e gli dice “vorrei venire a trovarti durante il Festival“.

Amadeus ne parla alla RAI, e l’ attore viene invitato per la puntata di mercoledì 7 febbraio.

A Sanremo si accordano per un rimborso spese, non per un cachet, “perché ha chiesto lui di voler passare a salutare Amadeus durante il Festival”.

Con Amadeus avevano deciso di fare l’ esibizione di ciò che, appunto, abbiamo visto sul palco dell’ Ariston, ossia ballare insieme i successi di John Travolta, e, successivamente andare da Fiorello e ballare tutti e 3 insieme il brano del 1981 di Romina Power. Il “ballo del qua qua”.

L’ unica differenza è che il cappellino era giallo e non arancione, probabilmente non gli è piaciuto e non lo ha indossato ” – ha detto Amadeus in conferenza stampa – ricordiamo però che John travolta ha detto in quel momento: “mi sta stretto”, e non lo ha indossato.

Ma la Sala Stampa per tutta la conferenza stampa odierna dell’ 8 febbraio, non ha parlato d’ altro delle “scarpe da tennis” di Travolta, che tutti abbiamo visto essere bianche, martoriando Amadeus chiedendo il perché “non avessero nascosto il marchio”, impedendo ad altri giornalisti di fare domande più sensate.

Ora io sfido chiunque a dirmi se ha riconosciuto la marca delle scarpe da Tennis di Jhon Travolta.

È vergognoso che “po po” di giornalisti perda tempo in questa inutile polemica.

Certo si poteva chiedere a Travolta se avesse in programma qualche progetto artistico per il prossimo futuro. Ma perdere una intera conferenza stampa e far perdere la pazienza ad Amadeus, per un marchio di scarpe sconosciuto e non visivile, è stato veramente patetico!