SALSOMAGGIORE. INIZIANO SABATO 29 GIUGNO I CAMPIONATI ITALIANI GIOVANILI DI SCACCHI. DALLA SARDEGNA 74 CONCORRENTI.

Direttore responsabile Graziella Marchi

Da Salsomaggiore la corrispondente Emanuela Valentino

Scacchi da Record a Salsomaggiore! Al via, dal 29 giugno al 6 luglio, i Campionati italiani giovanili (CIG), con numeri importanti che dimostrano la crescente passione in Italia.

Salsomaggiore, la nota cittadina termale, da domani, 29 giugno, vedrà, quindi, riempire le sue strade di giovani scacchiste e scacchisti, dagli under 8 fino agli under 18, che parteciperanno ai Campionati italiani giovanili, organizzati dalla Federazione Scacchistica Italiana (FSI) e, negli occhi dei partecipanti, oltre al confronto ed al divertimento potremo vedere anche un sogno: quello di diventare i Carlsen e i Caruana di domani.

La grande rilevanza dell’evento sportivo, uno dei più affascinanti in assoluto, è testimoniata anche dalla presenza, il 1° luglio, del Capo del Dipartimento per lo Sport Flavio Siniscalchi, che porterà il suo saluto  e quello del Ministro dello Sport Andrea Abodi.

I giochi sono suddivisi in 12 tornei, uno per ogni categoria di età (under 8, under 10, under 12, under 14, under 16 e under 18), suddivisi a loro volta in Open (aperti a tutti) e Femminili (riservati solo alle ragazze). La Regione da cui arriva il maggior numero di giocatori è la Lombardia, con 253 concorrenti. Segue l’Emilia-Romagna (166), la Toscana (106) e il Lazio (105). Poi Veneto, Piemonte, Sicilia e Sardegna, quest’ultima, nello specifico, porta quest’anno 74 tra giocatori e giocatrici, di cui 23 sono ragazze, un vero e proprio record per l’Isola, con numeri in crescita di anno in anno.

Altro dato nazionale rilevante e che le ragazze sono in totale 248: anche questo è un record assoluto, che però in percentuale è il 18 per cento del totale degli scacchisti in gara.

Numeri alti, che parlano da soli: sono 1373, infatti, i concorrenti da tutta Italia. Una cifra mai così alta, un segnale che fa ben sperare in una diffusione degli “scacchi” sempre più vasta, vera e propria passione nazionale. 

Si calcola che in Italia, alla scacchiera o sulle piattaforme internet, i giocatori appassionati siano almeno 300 mila, tra questi, personaggi famosi come Neri Marcoré, Marco Liorni, Flavio Parenti, Roberto Vecchioni, il trapper Tedua e molti altri.

I Campionati italiani giovanili di scacchi di Salsomaggiore avranno come sempre un forte impatto sull’economia del territorio, infatti, tra giocatori, accompagnatori e familiari si può calcolare che almeno 2.500 persone affolleranno alberghi, residenze, bar e ristoranti sia di Salsomaggiore che di Tabiano Terme.

Riportiamo infine il saluto del sindaco di Salsomaggiore Terme, Luca Musile Tanzi: “Siamo felici di ospitare a Salsomaggiore i ragazzi under 18 che fino al 6 luglio disputeranno i Campionati Giovanili Italiani di scacchi. Come già ampiamente dimostrato in questi mesi, Salsomaggiore si presta ad essere cornice di eventi sportivi di qualità e di caratura nazionale ed internazionale. In un’ottica di rilancio della nostra cittadina termale stiamo lavorando in sinergia con i diversi Assessorati ed Uffici per portare sul nostro territorio sempre più persone. Un grande in bocca al lupo alle migliaia di ragazzi e ragazze che in queste settimane saranno impegnati nel torneo di scacchi, uno sport che richiede grande concentrazione ed attenzione; eventi come questo sono un volano anche per i nostri giovani che, incuriositi, possono così avvicinarsi alla pratica dello sport degli scacchi”.

Salsomaggiore Terme