DARIO GIAGONI, COORDINATORE DELLA LEGA IN SARDEGNA, ARRIVA IN PARLAMENTO GRAZIE AI VOTI DEGLI ALLEATI E NON COI VOTI DELLA LEGA

L’ Editoriale di Graziella Marchi

È solo grazie ai tantissimi voti degli alleati che Dario Giagoni, Consigliere regionale della Lega, unico candidato uninominale in provincia di Sassari, che comprende anche la Gallura, sale in Parlamento, al Senato della Repubblica.

E’ quindi Dario Giagoni, fortunato candidato uninominale per il collegio di Sassari della perdente Lega, l’ unico leghista sardo a salire in Parlamento.

Il leghista “fortunato”, scelto tra tanti altri meritevoli leghisti sardi, come ad esempio i dimissionari Massimiliano Piu e l’ex Assessore Giorgio Todde, dovrebbe dire grazie a chi ha votato Forza Italia ad Olbia, con una percentuale altissima, ben il 21% contro il 5% della Lega, ed ai migliaia di cittadini che hanno votato Fratelli d’ Italia in Gallura e nel Sassare, senza farsi vanto di aver avuto voti nominali importanti, che non ci sono stati.

Ossia, il merito del posto in Parlamento per Dario Giagoni non è certo dei pochissimi voti presi dalla Lega in provincia di Sassari, Gallura compresa, appena poco più del 6,%, ma dei moltissimi voti degli alleati: Forza Italia – Fratelli d’ Italia – Noi Moderati.

Ora vediamo cosa Dario Giagoni farà in Parlamento per la Sardegna tutta, visto che rappresenta, solo soletto, l’ intera Isola per il partito LEGA-PSD’AZ, guardato a vista da tutti. Soprattutto dopo lo sgarbo elettorale ai compagni di Partito della Lega e del Psdaz che ha commesso non presentandosi al Teatro Massimo di Cagliari per la chiusura della campagna elettorale del 24 settembre, posto che è anche il Coordinatore Regionale della Lega.

Foto di Graziella Marchi della chiusura della Campagna Elettorale a Cagliari della LEGA – PSD’AZ il 24 settembre scorso.