“IL CANDIDATO PER LE REGIONALI LO DECIDONO I SARDI” – LE PAROLE DEL MINISTRO SALVINI ANNULLANO LE INVENZIONI CHE DA GIORNI SCRIVONO LE TESTATE SARDE. NOI OGGI AZZARDIAMO DEI NOMI PER IL CENTRO DESTRA

Editoriale e fotografie di Graziella Marchi. E’ vietato l’ utilizzo

Appena il Ministro Salvini arriva a Giorgino viene circondato dai giornalisti accreditati dall’ Autorità Portuale e, la prima domanda agognata da tutti, riguarda le imminenti elezioni Regionali. La risposta spiazza quegli stessi giornalisti che da giorni inventano notizie mai dichiarate dal Segretario della Lega Salvini.

Nessun “tavolo nazionale” infatti è previsto, nessun accordo tra Salvini e Solinas. E quando Solinas termina l’ intervento, non c è alcuno sguardo tra i 2 ne’ alcuna stretta di mano.

I sardi, grazie alle parole di Salvini, sceglieranno il Candidato che vorranno sia per le regionali del prossimo Febbraio 2024, sia per le comunali di Cagliari. “Il prossimo governo della Sardegna si deciderà in Sardegna. Non ci sono tavoli nazionali a Roma, Milano o a Belluno per decidere il destino di Cagliari e della Sardegna. Saranno i sardi a decidere
chi farà che cosa” – afferma così il vice Presidente del Governo Matteo Salvini.


Non facendo il nome del governatore Solinas si riaprono le carte e le possibilità di altri candidati per il Centro Destra, seppur si dice convinto “che questa squadra di governo regionale stia lavorando bene,
tra mille difficoltà, gli anni del Covid, la guerra e l’inflazione”.
“Stanno sbloccando tante opere ferme da tanto tempo” – prosegue il Ministro – “e quindi sono contento, anche di quello che i due
assessori della Lega stanno facendo su Agricoltura e Lavori Pubblici. Poi però” – ribadisce Salvini – “da autonomista,
l’ultima parola spetta sempre ai territori ed in questo caso ai sardi”.

Dopo il taglio del nastro, un piccolo veloce pranzo-catering in piedi per tutti, con malloreddus alla campidanese ed altre pietanze tipiche sarde, preparato dalla nota pasticceria-ristorante “Les Plus Bon” di Cagliari, che il Ministro Salvini degusta insieme al Presidente Deiana ed agli uomini di sicurezza delle Forze dell’ Ordine dell’ Autorità Portuale vestite in belle Divise Bianche. Alle ore 14.00, sotto i 40 gradi, il Ministro parte per altre 2 destinazioni attraversando la bella assolata 125 per raggiungere Tortolì ed Orgosolo.

Vorrei azzardare qualche nome per le prossime regionali, che, per capacità, pragmatismo, conoscenza della politica, sono i più indicati attualmente: ALESSANDRA ZEDDA E PIETRO PITTALIS, entrambi di Forza Italia che potrebbero fare una forte ed importante alleanza con la LEGA e vincere le prossime elezioni.