DA IERI IN LIBRERIA IL LIBRO “FRANCESCO MOSER – UN UOMO, UNA BICICLETTA”

Di Graziella Marchi

70 anni raccontati in un libro da collezione

FRANCESCO MOSER, e’ il campione italiano, nel mondo, di Ciclismo, eterno rivale di Eddy Merckx, nato nel 1951, quando il Ciclismo era uno sport dove trionfavano valori come il sacrificio e la lealtà.

Ed ecco che la vita ciclistica di questo grande Campione è stata raccolta nel libro “Francesco Moser – Un uomo, una bicicletta”, a cura di Beppe Conti, con la imperdibile prefazione di Bernard Hinault, disponibile da ieri, 9 marzo, nelle librerie e negli store digitali, edito da Azzurra Publishing.

Il libro è costituito da 10 capitoli segnati dalle 10 bici, che hanno determinato la storia del più importante ciclista italiano: la bici del fratello Aldo che fece innamorare Francesco Moser del ciclismo, la prima bici di Moser del 1979 e poi quella famosa del “record dell’ ora” del 1984. Tante foto ed aneddoti ancora da scoprire, fino alla nuova “bici ibrida” FMOSER, appena arrivata sul mercato, col nuovo brand di Francesco Moser.

La nuova bici FMOSER è il frutto della sua esperienza professionale e personale che ha portato allo sviluppo di un brevetto rivoluzionario per una bicicletta, con prestazioni ai vertici sia nella versione tradizionale sia in quella elettrica: con poche e semplici operazioni chiunque può passare da una versione all’altra, semplicemente sostituendo la ruota posteriore ed inserendo o sfilando la batteria.

Francesco Moser ha sempre curato personalmente le sue biciclette, dal 1979, immaginando e costruendo, con la sua squadra, telai di qualità che venivano marchiati con il nome Moser. Oggi il campione di Trento è riconosciuto come l’inventore del “ciclismo moderno”, ossia colui che ha saputo riconoscere l’importanza di un team di professionisti che lavorano insieme per raggiungere i successi nello Sport: ingegneri, medici, nutrizionisti, preparatori atletici.

Moser risulta ancora oggi il ciclista italiano con il maggior numero di successi, ben 273 vittorie su strada, tra il 1973 ed il 1988, e, secondo il sito specializzato ProCyclingStats, è il 2° ciclista più importante al mondo.

Il libro Francesco Moser – Un uomo, una bicicletta”, è da collezione, è imperdibile, come il suo protagonista, che ha lasciato un segno indelebile nella storia dello Sport.